Basket, NBA: Butler e Thomas mostruosi. Ok Boston e Chicago, cadono gli italiani

di - 8 gennaio 2017

Spettacolo ed emozioni, come sempre, nella notte NBA grazie ai 7 incontri disputati. Si parte con un’importante vittoria per gli Indiana Pacers di Paul George, che con il punteggio di 123 a 109 riescono a superare i New York Knicks. Vincono i Boston Celtics su i New Orleans Pelicans per 108 a 117 grazie ai 38 punti di Isaiah Thomas, mentre servono 42 punti di Butler ai Chicago Bulls per superare i Toronto Raptors con il punteggio di 123 a 118. Tripla doppia che non fa più notizia per Russell Westbrook e vittoria per i suoi Thunder sui Denver Nuggets per 121 a 106. Vincono gli Utah Jazz, grazie ad un sorprendente quarto quarto, contro i Minnesota Timberwolves con un risicato 94 a 92 mentre vincono con più facilità gli Atlanta Hawks contro i Dallas Mavericks con un sonoro 97 a 82. Partita equilibrata solo per i primi due quarti tra gli Hornets, dove milita il nostro Marco Belinelli, e gli Spurs, conclusa sul punteggio di 102 a 85 in favore dei padroni di casa in maglia Spurs.

Oklahoma City Thunder – Denver Nuggets 121 – 106

Dominano i Thunder ma domina, in particolare, Russell Westbrook. Arriva l’ennesima tripla doppia per il play maker in maglia Oklahoma City, che grazie alle prodezze di Westbrook (32 punti, 17 rimbalzi, 11 assist) si portano a 22 vittorie su 38 incontri disputati. I ragazzi di coach Donovan prendono in mano la situazione fin dal primo quarto concluso con un parziale favorevole di 24 a 22 fino a raggiungere un distacco decisivo nel terzo quarto. Molto utili alla causa in particolare Steven Adams (16 punti, 6 rimbalzi, 2 assist), Victor Oladipo (15 punti, 3 assist, 3 rimbalzi) e Enes Kanter (14 punti, 6 rimbalzi, 1 assist). Non bastano le buonissime prestazioni di Chandler, Barton e del nostro Gallinari (15 punti e 7 rimbalzi) ai Naggets per portarsi a casa la vittoria.

Toronto Raptors – Chicago Bulls 118 – 123

Serve un over time e una prestazione mostruosa di Jimmy Butler per permettere ai Chicago Bulls di avere la meglio sui Toronto Raptors. La partita inizia con un primo quarto molto equilibrato e giocato a viso aperto dalle due squadre, conclusosi sul punteggio di 28 a 29 per i Bulls. Nel secondo parziale i Raptors provano l’allungo definitivo portandosi a +13 sui padroni di casa, che riescono a risollevare la situazione sono nell’ultimo periodo portando il punteggio sul 107 pari. Solo nell’over time i Bulls riescono a ribaltare completamente il risultato ottenendo un’importantissima vittoria. Clamorosa la prova di Butler (42 punti, 10 punti, 5 assist), mentre buone le prove di Wade, Mirotic e McDermott. Per i Raptors non bastano i 36 punti di DeRozan e i 27 di Lowry.

Charlotte Hornets – San Antonio Spurs 85 – 102

Gli Spurs riescono ad ottenere la loro trentesima vittoria contro gli Hornets del presidente Michael Jordan. Il match risulta equilibrato e combattuto per i primi due quarti; gli Hornets, infatti, riescono a concludere il primo tempo in vantaggio di 3 punti. San Antonio trova uno strappo decisivo nella terza frazione, grazie ad un parziale di 26 a 14, che Charlotte non riesce più a recuperare. Si salva, in casa Hornets, solo la prova di Kemba Walker che chiude con 18 punti, 2 rimbalzi e 3 assist, mentre per gli Spurs da sottolineare le prestazioni del solito Leonard (19 punti), di Lamarcus Aldridge (15 punti, 11 rimbalzi) e di due giocatori provenienti dalla panchina, ovvero Dedmon (15 punti, 10 rimbalzi) e Bertans (21 punti).

ALTRI RISULTATI:
New York Knicks – Indiana Pacers 109 – 123
New Orleans Pelicans – Boston Celtics 108 – 117
Utah Jazz – Minnesota Timberwolves 94 – 92
Atlanta Hawks – Dallas Mavericks 97 – 82
Detroit Pistons – Portland Trail Blazers RINVIATA CAUSA MALTEMPO

© riproduzione riservata