Basket, Serie A1: Capo d’Orlando batte Torino nel posticipo

di - 17 ottobre 2016

Al PalaFantozzi va in scena il posticipo della terza giornata della serie A, con i padroni di casa dell’Orlandina che trovano i primi due punti in classifica ai danni dei piemontesi dell’Auxilium Torino, piegati 90-77.

Dopo il primo canestro della gara di Wilson che realizza la prima tripla della sua serata, sembrano i siciliani a voler prendere in mano la situazione e a guidare l’incontro, Delas e Berzins trasformano in punti tutti i palloni che transitano dalle loro parti ma Torino è ben organizzata, reagisce subito e non permette loro di fuggire, ciò che ne esce dalla sua reazione è un sostanziale equilibrio sul tabellone.

Dopo il primo parziale gioco, gli ospiti sono avanti di un possesso pieno sugli avversari, degna di nota è la partenza di Dj White, miglior realizzatore del campionato, che raggiunge la doppia cifra con 4 tiri e un viaggio in lunetta.

Il pubblico assiste ad una pallacanestro giocata su ritmi elevati, tanto che spesso la frenesia di voler chiudere più velocemente possibile l’azione porta i giocatori in campo a perdere palloni gratuitamente, il match è all’insegna di continui sorpassi e controsorpassi che rendono avvincente la sfida.
Washington e White sono i più spregiudicati terminali offensivi per la squadra di coach Vitucci mentre i ragazzi allenati da Di Carlo, nonostante i problemi nel tiro da tre punti (1/9 dopo 17 minuti di gioco), rimangono sempre incollati grazie ad uno Stojanovic in grande spolvero. Il primo break della serata arriva negli ultimi due giri d’orologio del primo tempo con Capo d’Orlando che dimostra maggior caparbietà sotto le plance e approfittando dei tanti possessi sprecati dalla Manital (11 palle perse dopo i primi due periodi) raggiunge anche la doppia cifra di vantaggio e va negli spogliatoi sul +9.

Nella ripresa la “tendenza” è simile a quella degli ultimi due minuti con Fitipaldo e Delas che salgono in cattedra, raggiungono la doppia cifra e permettono ai suoi di incrementare ancora, Torino fatica ad andare a segno e conferma le difficoltà venute alla luce già nei primi periodi. A mantenere in vita gli ospiti è il solito White che grazie ai tanti falli subiti, va spesso in lunetta e dalla linea della carità sbaglia poco. Quando si giunge al quarto decisivo, il gap da colmare, per aggiudicarsi la vittoria, per i piemontesi è di 8 punti.

Nonostante numerosi tentativi di ritornare in partita, Poeta e compagni, pur avvicinandosi nel punteggio (fino a -6 a pochi minuti dal termine) non riescono a passare in trasferta e rimangono fermi ad una vittoria, per i siciliani questa prima vittoria stagionale da grande morale e dimostra che i presupposti per fare un bel campionato ci sono tutti, il risultato finale del PalaFantozzi dice 90-77 per i casalinghi, il migliore in campo è Bruno Fitipaldo che chiude con 24 punti (5/6 da tre punti) in 24 minuti giocati.

© riproduzione riservata